newsletter n.34 del 4 settembre 2017

cari amici,
è settembre e, oltre che “tempo di migrare” , è tempo di vigilia del nostro congresso annuale.
Non vorrei certamente distogliere attenzione all’imminente FANTADIA ma semplicemente
rinverdire il messaggio inviato con larghissimo anticipo e magari sepolto e sopraffatto dalla incalzante quotidianità
Ribadisco le date:

  venerdì 6 a domenica 8 ottobre

al solito accogliente POIANO RESORT  a Garda.
Le condizioni concordate sono

Camera Doppia
venerdì     6 ottobre cena e pernottamento
sabato      7 ottobre pranzo, cena e pernottamento 
domenica     8 ottobre pranzo

€ 100,00  a persona  

Camera Singola
venerdì     6 ottobre cena e pernottamento
sabato      7 ottobre pranzo, cena e pernottamento 
domenica     8 ottobre pranzo
€ 115,00  a persona 

Camera Doppia
sabato      7 ottobre pranzo, cena e pernottamento 
domenica     8 ottobre pranzo
€ 69,00  a persona 

Camera Singola
sabato      7 ottobre pranzo, cena e pernottamento 
domenica     8 ottobre pranzo

€ 84,00 a persona in singola  

Solo cena o pranzo per chi non usufruisce del pernottamento
€ 19,00 a pasto con pagamento al momento.

Abbiamo d’ufficio riservato un certo numero di presenze
 che necessitano della vostra personale prenotazione.

reservation@poiano.com
info@poiano.com
+39 045 720 09 50

vi aggiorneremo appena avremo la scaletta definitiva dell’incontro.
Al momento, anche ai fini della pianificazione del vostro soggiorno, vi possiamo anticipare che abbiamo
offerto la possibilità agli amici DIAF di organizzare per noi una loro presentazione  di opere.
Tale opportunità è stata programmata per il venerdì 6 sera.

Daremo risalto pubblico, come evento certamente importante per la cultura della multivisione,  alle proiezione del sabato riservate ai nostri soci. Pensate quindi per tempo a questa opportunità.
L’iscrizione delle opere da proiettare avverrà come consuetudine inviando a info@immaginare.it i dati essenziali della stessa:
titolo, durata, formato, breve descrizione e se volete una fotografia icona dell’opera.

edoardo

                                                     

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *